HPV RNA TEST

LA NUOVA FRONTIERA DELLO SCREENING DEL CARCINOMA INVASIVO DELLA CERVICE UTERINA IL TEST DI SECONDO LIVELLO PIU' APPROFONDITO PER I CASI CONTROVERSI

 

 

A COSA SERVE IL TEST?

Il Test HPV RNA consente di identificare le infezioni persistenti da HPV.

Schema1_hpvEsistono 14 genotipi di HPV classificati ad alto rischio e correlati ad aumentato sviluppo di cancro: tra questi i genotipi 16 e 18 contribuiscono a circa il 70% dei tumori del collo dell'utero. L'identificazione delle infezioni persistenti è un obiettivo primario poiché le infezioni che non regrediscono hanno maggiori probabilità di portare a cambiamenti cellulari, lesioni tumorali e/o carcinoma invasivo. Si è reso pertanto necessario un test affidabile che distingua tra le infezioni transitorie e quelle persistenti.

PERCHÈ È IMPORTANTE FARE IL TEST HPV RNA ?Schema2_hpv

Il Papillomavirus umano (HPV) è una delle infezioni sessualmente trasmesse più frequenti e ampiamente identificato come causa necessaria (ma non sufficiente) di carcinoma invasivo della cervice uterina. Ogni anno in tutto il mondo viene diagnosticato un tumore della cervice uterina a circa 500.000 donne: si tratta del secondo tumore in ordine di diffusione e la terza causa di mortalità correlata a cancro nelle donne. Il rischio di contrarre HPV nella vita di una donna è superiore all’80%, tuttavia la maggioranza delle infezioni sono transitorie ed eliminate entro un anno.

LA DIFFERENZA CON GLI ALTRI SCREENING

I programmi di screening sono basati sull’identificazione di lesioni pre-cancerose mediante analisi citologica delle cellule della cervice uterina. Lo screening citologico è in grado di prevenire circa il 60/80% di tumore alla cervice, ma il test deve essere ripetuto regolarmente per validare l’esito negativo.

I Test per l’identificazione di DNA di HPV sono stati sviluppati per essere inseriti nei programmi di screening e permettere una diagnosi più accurata. I test a DNA identificano la presenza di HPV sia nei casi in cui il genoma sia integrato nella cellula epiteliale (infezione persistente), sia quando non lo è (infezione transitoria).

Al contrario, il test per l’identificazione di mRNA (RNAmessaggero) di HPV rilevano l’espressione di geni virali quali E6 ed E7 prodotti esclusivamente quando il DNA virale è integrato nella cellula della cervice uterina e la cui aumentata espressione è sintomo di progressione cancerosa della lesione.

Il test diagnostico dell’mRNA di HPV ha quindi la medesima sensibilità clinica dei test a DNA, ma una superiore specificità clinica con un elevato valore predittivo e un numero di falsi positivi inferiore, ed è particolarmente indicato dai protocolli di screening.

QUANDO USARE IL TEST HPV RNA

Il test a RNA consente di identificare (non di tipizzare) con elevata sensibilità e specificità l’mRNA di 14 ceppi di HPV ad alto rischio può essere usato in combinazione con la citologia e il test per il DNA di HPV, oppure può essere impiegato come unico esame di screening di primo livello al quale fare seguire conferme citologiche in caso di campioni positivi. L’assenza di mRNA di HPV riduce l’ansietà delle pazienti ed evita di sottoporle ad inutili trattamenti anche se positive al test per il DNA di HPV. In caso contrario, il test identifica quelle pazienti in cui la presenza di HPV e l’espressione di mRNA delle proteine virali E6 ed E7 sono destinati con maggiore probabilità ad evolvere verso uno sviluppo canceroso.

Per maggiori informazioni o per effettuare il Test:
Centro Anced
via Vincenzo Lancia, 39 Torino
Tel. 011. 337734 - Email info@anced.it

 

Dott. Silvestro D'Affinito

Nessun commento ancora

Lascia un commento